Ricerca avanzata
Utenti registrati
Nome utente:

Password:

Log in automatico alla prossima visita

» Password dimenticata
» Registrazione
Immagine casuale

Ritratto
Ritratto
Commenti: 5
dante dalla

20.09.2019, 04:24




Immagine precedente:
Più vicino  
 Immagine succesiva:
UN BUCO NELLA VEGETAZIONE

mestolone femmina
mestolone femmina

            

mestolone femmina
Descrizione: Alcuni giorni dopo esser stato a Palud con Alessandro, ci son tornato da solo e c'era un po' più di movimento, almeno fintanto che l'arrivo di un falco pescatore non ha spaventato tutti gli abitanti dello stagno che si son rintanati nei canali tra i canneti con buona pace del povero fotografo.
A parte la compsizione un po' banale (non so poi come mai, tutte le altre specie le ho fotografate con molta più attenzione a questo aspetto) la foto mi piace.
Forza con i commenti!
Un saluto a tutti.
Paolo

Specie: mestolone (Anas clypeata)
Cannocchiale: Scopos 66 ED
Oculare:Baader 17 mm
Fotocamera: Olymus E420 + Zuiko 25 mm
Tempi :1/160
Diaframma :2,8
ISO:100
Distanza:15 m circa
Esposizione: manuale
Cavalletto e testa:Benro A358 m8 + Manfrotto 501 HDV
Mimetismo:capanno
Programma di elaborazione immagine e filtri:photoshop,livelli
Luogo:Palud, Rovigno (Croazia)
Data e ora:22/08/2010 ore 10.20
Meteo:sereno e ventoso
Parole Chiave: Mestolone, Anas, clypeata, Palud, Rovinji, Istria, Croazia
Data: 25.08.2010 19:45
Click ricevuti: 1856
Downloads: 2
Valutazione: 0.00 (0 Voto(i))
Dimensione file: 197.3 KB
Inserita da: pavel63

Autore: Commento:
Alessandro Ceola
Amministratore

Utente iscitto dal: 09.06.2008
Commenti: 676
il capanno

i capanni a Palud sono veramente perfetti,. La zona antistante è stata pulita dal canneto , l'esposizione è sempre ideale, lo spazio operativo interno è abbondante.
Ne consegue che anche le foto vengono bene.
25.08.2010 23:51 Offline Alessandro Ceola aleceol at hotmail.com
claudio0662
Membro

Utente iscitto dal: 25.08.2008
Commenti: 2405
Ottima!

E' molto ben realizzata e la luce dona una bella atmosfera e dei bei toni.
Se per composizione banale, intendi la centralità del soggetto, non aggiungo altro, meglio di così non si poteva fare. Tutti i capanni per quanto ben fatti, purtroppo non ti danno mai l'opportunità di fotografare gli acquatici, al loro stesso livello.
Ho notato che con la tua attrezzatura, ormai non hai più nessun tipo di problema, adesso è tutto in discesa!
Complimenti, ciao Claudio.
26.08.2010 11:56 Offline claudio0662
robi
Membro

Utente iscitto dal: 12.06.2008
Commenti: 679
ottima

Bravo Paolo ,un'ottima immagine di un soggetto che purtroppo non ho mai visto.Bella la luce sul petto perfetto il dettaglio del becco.Unico appunto (sottolineato anche da Claudio)il punto di ripresa un po' alto.Salutoni roberto
26.08.2010 12:08 Offline robi
andreasbossi
Amministratore

Utente iscitto dal: 19.06.2008
Commenti: 1760
prisma?

Carissimo
Toglimi una curiosità: Tra scopos e oculare usi un prisma raddrizzatore? Se si Quale? A specchio o ottico?
poi ti spigo perché ti ho fatto questa domanda.
A dopo
26.08.2010 13:22 Offline andreasbossi abossi at digiscopingitalia.it http://www.digiscopingitalia.it
pavel63
Membro

Utente iscitto dal: 21.04.2010
Commenti: 175
re:

x Andreas: uso il Diagonale prismatico Baader T2-32 diam. 31.8mm ma restano invertite la destra con la sinistra. A parte un po' di fastidi all'inizio quando devi seguire il soggetto, ora non mi crea nessun problemi ed il fatto di avere una foto con sin e dx di problemi non me ne ha mai creato. Però adesso mi hai incuriosito.......
x Claudio e Robi: anche per i gestori diventa difficile mantenere efficiente un punto di osservazione a livello del suolo. In questa riserva mantengono sfalciato il canneto davanti al capanno, e già questo è un grosso impegno (sono volontari e non si paga nulla).
x Claudio: comunque il soggetto è troppo centrale, ma sono stato distratto dall'ansia di fotografare un soggetto che non avevo. Sul fatto che ormai non ho nessun tipo di problema, beh francamente come al tuo solito sei troppo generoso! L'Oly almeno per come sono abituato io, ha una resa cormatica particolare. Comunque mi da soddisfazione, al contrario della A590.
Grazie a tutti per i commenti e ......Andreas mi raccomando, non deludermi!
Ciao
26.08.2010 20:35 Offline pavel63 paolobenedetti63 at gmail.com
andreasbossi
Amministratore

Utente iscitto dal: 19.06.2008
Commenti: 1760
Solo una mia curiosità.

Ma certo!! non ti deludo!!
Era solo una stupida curiosità.
Come sai anche io ho il tuo stesso sistema e lo reputo assolutamente adatto e sorprendentemente buono nel suo rapporto qualità-prezzo.
La resa dello Scopos può essere paragonata a quella di cannocchiali molto ... ma molto più costosi. La Oly E420 è la entry level più completa che c'è sul mercato (almeno per ora) con una resa e un colore ineccepibili.
Proprio per queste due peculiarità mi sorprendeva un poco la definizione generale dell'immagine e la imputavo, avendo scartato la possibilità di termiche che avresti sicuramente citato, alla qualità del prisma raddrizzatore. Quando presi lo Scopos mi "accontentai" di un prisma a specchi e fu un errore madornale. Acquistando quello con all'interno un prisma ottico mi accorsi della differenza (il prisma della Baader è ottimo e perfetto come resa).
Forse il problema è solo della MaF che sembra essere poco oltre il soggetto.
Per il fattto di vedere invertiti S-D anche per me non è assolutamente un problema ... forse solo quando mi sono trovato a cercare di fare immagini di soggetti in rapidissimo movimento.
Ho riguardato le tue immagini pubblicate nel forum e noto che ti capita sovente questo piccolo difetto. ti consiglio di controllare due piccoli particolari:
Se fotografi mirando dal mirino della 420; controlla che hai corretto perfettamente le diotrie del mirino. Devi vedere bene e nitidi (sono linee doppie) i riferimenti del mirino.
Se, invece, usi lo schermo controlla sempre la MaF con un lentino o, come faccio io, se devi usare degli occhiali da lettura comprane un paio con un fattore superiore (io devo usare i 2x ed ho preso un paio di occhiali al supermercato con un fattore 3x).
Se usi il pancake in modalità autofocus ... controlla sempre che lavori bene pigiando lo scatto a metà corsa.
Come vedi era solo una mia curiosità.

Un saluto e ... complimenti per il lavoro che stai facendo.
Andreas
26.08.2010 23:23 Offline andreasbossi abossi at digiscopingitalia.it http://www.digiscopingitalia.it
pavel63
Membro

Utente iscitto dal: 21.04.2010
Commenti: 175
come al solito...

i tuoi consigli sono preziosi.
Onestamente non ho una procedura standard: alle volte uso l'autofocus alle volte no e non dipende solo dal soggetto. In questo caso non l'ho usato. Invece uso praticamente sempre il mirino (uso lo schermo solo per le prime inquadrature e per il controllo dei parametri, poi sulla base di questo vado un po' a occhio) mi trovo meglio. Quindi raccolgo ben volentieri i suggerimenti.
Però l'idea dell'uso dello schermo con occhiali più forti mi incuriosisce e mi tenta. Non c'erano termiche perchè il posto è incredibilmente fresco e ventilato anche in pieno agosto!
Concordo sullo Scopos che mi da vermente soddisfazione, ha solo 2 difetti: è un po' più delicato ed è scomodo da trasportare attaccato al treppiede (si muove !), ma nel caso di foto da capanno il secondo non è proprio un problema.
Anch'io noto nelle mie foto notavo un po' questa tendenza e credevo onestamente dipendesse da una non perfetta padronanza della E420. Al problema di messa a fuoco non c'avevo pensato, ma adesso mi sembra estremamente probabile.
Grazie mille
26.08.2010 23:43 Offline pavel63 paolobenedetti63 at gmail.com



Immagine precedente:
Più vicino  
 Immagine succesiva:
UN BUCO NELLA VEGETAZIONE

 

Centro ottico San Marco

Copyright © 2008 Digiscopingitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.
Le immagini sono di proprietà dei loro autori e non possono essere utilizzate senza il loro espresso consenso.

RSS Feed: mestolone femmina (Commenti)