Test - Pentax PF-80 ED - Pentax XW 8-24 SMC zoom 20-60x  -  Pag. 2/2

 

Tutte le nostre prove sono state eseguite montando il cannocchiale sul robusto treppiedi RedGed RTC 332, in fibra di carbonio, con La testa gimbal RedGed RWC 3 alla quale è stato collegato, grazie alla sua compatibilità Arca Swiss, il Kowa TSN-DA3, per il bilanciamento.  
abbiamo usato, quando possibile, un adapter auto costruito altrimenti uno universale.. La macchina era collegata alla stessa staffa del cannocchiale, staffa che fermava il tutto alla testa del treppiede

Per il test abbiamo usato 4 macchine (Pentax, Canon, Panasonic e Olympus) e diversi obiettivi. 2 Nikon, 3 Panasonic, 1 Olympus e un Pentax.

Abbiamo sempre fatto numerosi scatti (almeno 10) allo stesso soggetto variando diaframmi e tempi di posa. Tra tutti gli scatti abbiamo selezionato il migliore. Tutti gli scatti sono fatti a 100ISO o 200ISO (salvo variazioni scritte). Quando possibile lasciavamo alla macchina il controllo finale della messa a fuoco fine. Per tutte la scelta della calibrazione del bianco era automatica e la impostazione del controllo risoluzione su Off.

Le prove sono state eseguite in esterno con il materiale posto ad una distanza di 25m. sotto le fronde di un noce. Le ore sono quelle di media giornata (11-16). A molti potrà sembrare una scelta discutibile ma, trovandoci di fronte a ottiche di altissimo livello abbiamo volutamente scelto di metterli in situazioni critiche estreme. La scelta è poi dovuta a riprodurre una scena in esterno abbastanza plausibile per una immagine in digiscoping.

Solo gli scatti a soggetti vivi possono essere stati fatti in più sessioni  e comunque rispettando lo stesso luogo e postazione gli stessi orari e le condizioni climatiche per non creare grandi differenze.

Le immagini sono state ridotte, per inserirle nel nostro sito, con un programma professionale di foto ritocco ma non hanno avuto nessun altro trattamento. Gli originali verranno conservati per almeno 5 anni.


Il nuovoZeiss montato sul treppiede e testa gimbal della RedGed

Come abbiamo già detto non abbiamo avuto modo di avere una adapter adatto a coprire tutta l’area del diametro oculare e ci siamo adattati con un adapter auto costruito da due tubi in PVC. Questo espediente non ci garantisce la perfetta centratura degli assi ottici oculare-obiettivo.
Se nei fattori di zoom più spinti non crea problemi potrebbe essere stato critico negli altri. Sembra che il nostro lavoro fosse stato eseguito con i giusti accorgimenti e non ci ha creato alcun problema con tutti gli obiettivi adatti al digiscoping. Con quelli più critici, come il Panasonic Leica DG Summilux 25mm f/1.4 ASPH Micro 4/3 si potevano presentare vignettature che erano comunque molto accennate.

Con tutti gli obiettivi Pentax, Olympus, Nikon, Canon e Sony le immagini, se confrontate con quelle prodotte dal tubo ottico, risultavano più calde e con una presenza solo ai bordi di aberrazione cromatica notabile solo nel rapporto di ingrandimento 1:1.

La cosa che ci ha sorpreso molto è stata la resa a 60x che, in genere, è sempre molto critica e presenta aberrazioni con tutti i cannocchiali fino ad oggi provati. Ebbene, potete controllare dall’immagine confrontandola con altri test di cannocchiali, la resa generale è assai buona con un decadimento dell’immagine molto contenuto e decisamente ben controllato.

Per la resa dell’oculare a 40x abbiamo avuto un piccolo incidente tecnico durante le riprese del soggetto con le piume. Quando ce ne siamo accorti avevamo già smontato tutto il set ed avremmo avuto come alternativa solo il completo rifacimento di tutti gli scatti. La situazione climatica dei giorni successivi al test e il limite dell'attrezzatura ci ha limitato molto ed abbiamo optato per l’uso di un'altra immagine che è, comunque, molto interessante per la resa e per la definizione che dimostra a questo rapporto di ingrandimento comunque molto critico per uno zoom.-


Area di lavoro dei test. Segnalato dove sono posizionati i vari riferimenti e dime..

Area di lavoro dei test

 

     
Test eseguiti in giornata con sole, a volte, coperto da leggera foschia
Il cannocchiale e il tubo ottico adattatore PF-CA35 K con il corpo della Pentax K-01
Pentax PF-80 ED - Il cannocchiale e il tubo ottico adattatore PF-CA35 K con il corpo della Pentax K-01 Pentax PF-80 ED - Il cannocchiale e il tubo ottico adattatore PF-CA35 K con il corpo della Pentax K-01 Pentax PF-80 ED - Il cannocchiale e il tubo ottico adattatore PF-CA35 K con il corpo della Pentax K-01
Ritaglio 1:1 parte centrale del fotogramma
Zeiss Victory Diascope 85 T * FL  - Zeiss 20-75X a 20x Pentax PF-80 ED - Il cannocchiale e il tubo ottico adattatore PF-CA35 K con il corpo della Pentax K-01 Pentax PF-80 ED - Il cannocchiale e il tubo ottico adattatore PF-CA35 K con il corpo della Pentax K-01
 
Pentax PF-80 ED + XW 8-24 SMC con Panasonic GF3 + 45mm Macro
20X
Pentax PF-80 ED + XW 8-24 SMC con Panasonic GF3 + 45mm Macro Pentax PF-80 ED + XW 8-24 SMC con Panasonic GF3 + 45mm Macro Pentax PF-80 ED + XW 8-24 SMC con Panasonic GF3 + 45mm Macro
Ritaglio parte centrale del fotogramma 1:1
Pentax PF-80 ED + XW 8-24 SMC con Panasonic GF3 + 45mm Macro Pentax PF-80 ED + XW 8-24 SMC con Panasonic GF3 + 45mm Macro Pentax PF-80 ED + XW 8-24 SMC con Panasonic GF3 + 45mm Macro
40X
Pentax PF-80 ED + XW 8-24 SMC con Panasonic GF3 + 45mm Macro Pentax PF-80 ED + XW 8-24 SMC con Panasonic GF3 + 45mm Macro Pentax PF-80 ED + XW 8-24 SMC con Panasonic GF3 + 45mm Macro
Ritaglio parte centrale del fotogramma 1:1
Pentax PF-80 ED + XW 8-24 SMC con Panasonic GF3 + 45mm Macro Pentax PF-80 ED + XW 8-24 SMC con Panasonic GF3 + 45mm Macro Zeiss Victory Diascope 85 T * FL  - Zeiss 20-75X a 40x
60X
Pentax PF-80 ED + XW 8-24 SMC con Panasonic GF3 + 45mm Macro Pentax PF-80 ED + XW 8-24 SMC con Panasonic GF3 + 45mm Macro Pentax PF-80 ED + XW 8-24 SMC con Panasonic GF3 + 45mm Macro
Ritaglio parte centrale del fotogramma  1:1
Pentax PF-80 ED + XW 8-24 SMC con Panasonic GF3 + 45mm Macro Pentax PF-80 ED + XW 8-24 SMC con Panasonic GF3 + 45mm Macro Pentax PF-80 ED + XW 8-24 SMC con Panasonic GF3 + 45mm Macro
 

   Conclusione

   Il grande equilibrio di qualità tra le lenti del cannocchiale, dei prismi e dell'oculare è, in assoluto, il punto di forza più rilevante di questo cannocchiale che regala immagini luminose e nitide con una risoluzione eccellente. Un punto di forza è la possibilità di scegliere tra una vasta gamma di oculari Pentax, progettati e migliorati negli anni per un utilizzo sui telescopi astronomici



Se trovate utile il nostro lavoro potete sostenerci con una donazione, con un click ai nostri sponsor o acquistare il prodotto
su Amazon o Pixmania accedendo direttamente dai link sottostanti. Qualunque contributo è molto gradito.

 

 

 

Mini guide

Introduzione ● - Introduzione al digiscoping
Digiscoping con la reflex
● - Il Binocolo breve guida alla scelta.
● -
Il treppiede e la testa  breve guida
alla scelta.

● - Chiarimenti e semplici indicazioni

una mini guida
● - Tre oculari ed un cannocchiale  un mini test o un gioco?
● - Digiscoping in notturna  Le esperienze e i consigli di un nostro amico.
● - Oculari - e non solo  
Un tentativo di semplificare la scelta e la conoscenza dei dati per conoscere il miglior oculare  da abbinare alla macchina fotografica e al suo obiettivo

Da ricordare